progetto
Scuola Grande della Misericordia
posizione
Venezia, Italia
progettista
TA Alberto Torsello
fotografo
Alessandra Chemollo
serramentista
C.B.S. srl
prodotto
materiale
ottone brunito
La localizzazione periferica della Scuola Grande della Misericordia e la sua dimensione ne fanno un episodio a sé nel tessuto edilizio veneziano, pur presentando – con le due aule sovrapposte collegate dalla scala monumentale – caratteristiche tipologiche analoghe alle altre Scuole Grandi. Esposto su tre lati e visibile a distanza, l’edificio appariva un caso anomalo e fuori scala già nel Cinquecento, all’epoca della costruzione su progetto di Jacopo Sansovino. Le ambizioni ardite dell’architetto e dei suoi committenti enfatizzarono l’importanza cerimoniale della scenografia, che prevedeva, per le solenni processioni dei confratelli, i due ingressi d’acqua e di terra, l’ampio scalone e un’illuminazione naturale a effetto. Oggi la luce pervade gli ambienti suggestivi della restaurata Scuola Grande attraverso le stesse grandi finestre, i cui serramenti sono ridisegnati dai sottili profili OS2 75 in ottone brunito. Nel recupero dello straordinario contenitore, che ha ospitato nel tempo le più diverse attività, dopo aver risanate le strutture, si sono installate attrezzature adeguate per un uso flessibile e polifunzionale degli spazi.
realizzazioni