vedi tutte le news

museo bailo a treviso

Intervento di restauro del complesso conventuale del XVI secolo nel centro storico di Treviso

 

  • Il luogo e l’edificio: il concorso internazionale di progettazione, i finanziamenti europei

  • Il progetto architettonico: restauro del primo chiostro e nuova facciata sulla piazzetta

  • Dettagli di stile: i profili OS2 ferrofinestra a taglio termico Secco Sistemi in acciaio corten

 

Il luogo e l’edificio: il concorso internazionale di progettazione, i finanziamenti europei

Il convento cinquecentesco a ridosso delle mura, già ospedale, scuola, biblioteca, museo era chiuso dal 2000. Per riconfigurare il luogo e l’edificio è stato bandito un concorso internazionale di progettazione, vinto dagli architetti padovani di Studiomas insieme a Heinz Tesar, maestro dell’architettura contemporanea mitteleuropea.

Dopo quasi tre anni di cantiere e un investimento di cinque milioni di euro (per il 65% finanziamenti europei), il museo ha riaperto a fine 2015 e ospita le raccolte cittadine di Otto e Novecento, fra cui opere importanti di Arturo Martini, Luigi Sereni, Giovanni Apollonio.

Il progetto architettonico: restauro del primo chiostro e nuova facciata sulla piazzetta

Il progetto parte dalla pianta del convento per disegnare nuove figure urbane. Il percorso espositivo fluido e continuo inizia in una piccola piazza e prosegue giocando sulla continuità e il dialogo fra le sale espositive e il chiostro – attraverso le grandi aperture vetrate – e fra la città e il museo – attraverso la nuova facciata.

La nuova facciata si genera dall’intersezione libera e asimmetrica tra la profonda galleria – elemento nuovo del progetto, che distribuisce le funzioni e contiene atrio e biglietteria – e i corpi di fabbrica esistenti.

La rarefatta astrazione nel disegno del prospetto si compone di pochi elementi: le superfici bianchissime dei piani sfalsati – in marmorino bianco e lastre di pietra artificiale – e le aperture.

Dettagli di stile: i profili OS2 ferrofinestra a taglio termico Secco Sistemi in acciaio corten

Tracciare i bordi di porte e finestre ha un ruolo decisivo nel disegno di queste facciate: i serramenti sono montati in luce per avere un unico filo in metallo complanare fra interno ed esterno. Nel prospetto esterno i profili in vista sono di soli 6 centimetri.

Fori rettilinei o ad arco, con anta a bilico, a battente o vetri fissi: i profili OS2 ferrofinestra a taglio termico di Secco Sistemi interpretano il disegno delle aperture traducendone le linee sottili in serramenti impeccabili, snelli, essenziali e al contempo efficienti, sicuri e performanti.

Il colore vivo e materico dell’acciaio corten si accosta alle superfici bianche su fondo bianco degli esterni e si integra nella sinfonia di tenui colori pastello dell’allestimento interno.

 

http://www.museicivicitreviso.it/index.php?it/120/museo-luigi-bailowww.studiomas.com

http://www.studiomas.com/projects/museo-bailo/

http://www.elledecor.it/architettura/restauro-treviso-museo-bailo

http://ilgiornaledellarchitettura.com/web/2015/10/31/a-treviso-la-pacata-monumentalita-del-museo-bailo/

http://www.archiportale.com/news/2016/01/architettura/il-restauro-e-l-allestimento-del-museo-bailo-a-treviso_49684_3.html

http://www.archdaily.com/778807/bailo-museum-in-treviso-studiomas-plus-heinz-tesar

http://www.ediliziaeterritorio.ilsole24ore.com/art/progettazione-e-architettura/2015-12-18/a-treviso-marmo-carrara-protagonista-restauro-museo-bailo-firmato-studiomasheinz-tesar-151609.php?uuid=AC0bfxvB

http://www.archilovers.com/projects/172574/museo-bailo.html

http://www.abitare.it/it/architettura/progetti/2015/12/21/museo-per-arturo-martini/

http://www.artedossier.it/it/art-news/treviso-torna-il-museo-bailo/#.VvkvX87CTtw

http://www.artribune.com/2015/10/a-treviso-riapre-dopo-12-anni-il-museo-civico-luigi-bailo-ecco-le-immagini-dellottimo-riallestimento-ma-perche-non-chiamarlo-museo-arturo-martini/

http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=47381&IDCategoria=204

http://www.plataformaarquitectura.cl/cl/779504/museo-bailo-en-treviso-studiomas-plus-heinz-tesar

museo bailo a treviso